(Memoriali)* 10 – Rivelazioni e meditazioni da 801 a 900

Risultati immagini per lo spirito santo scenderà su di te

900) 14.02.2020 Dio dia a ogni anima che avrà invocato il suo nome santo e glorioso, fede, timore, pace, pazienza, longanimità, continenza, castità e purezza per piacere al suo nome, per mezzo di Gesù Cristo (San Clemente 1°).

899) 11.02.2020 Portate i pesi gli uni degli altri, così adempirete la legge di Cristo. Mediante la carità siate al servizio gli uni degli altri (Gal 6,2.5).

898) 11.02.2020 Gesù disse: Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. Invano mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini (Mt 7,6-7)

897) 11.02.2020 Beati coloro che hanno fame e sete della giustizia perché saranno saziati (Mt 5,6).

896) 10.02.2020 Il Signore dà ai figli degli uomini gloria, onore e potere su tutto ciò che è terreno e guida le loro menti secondo ciò che è “bene e retto agli occhi suoi” (Dt 12,28).

895) 10.02.2020 Se confidiamo nel Signore egli ci consola in ogni nostra tribolazione, perché possiamo anche noi consolare quelli che si trovano in qualsiasi genere di afflizione con la consolazione con cui siamo consolati noi stessi da Dio.

894) 09.02.2020 Noi siamo lampada non per godere da solo della luce, ma per ricondurre chi è smarrito (San Giovanni Crisostomo).

893) 09.02.2020 In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: Voi siete il sale della terra, ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini. Voi siete la luce del mondo, non può essere nascosta una città collocata sopra un monte, né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perché vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli ( Mt 5,13-13).

892) 09.02.2020 Il Signore moltiplica i popoli della terra e fra tutti sceglie coloro che ti amano per Gesù Cristo tuo diletto Figlio per il quale ci hai istruiti, santificati, onorati.

891) 09.02.2020 Il Signore è creatore e custode di ogni anima.

890) 09.02.2020 Il Signore è il protettore degli sfiduciati ( Gdt 9,11).

889) 09.02.2020 Il Signore vede le opere degli uomini e li aiuta nel pericolo.

888) 09.02.2020 Il Signore penetra con gli sguardi gli abissi ( Dn 3,55).

887) 09.02.2020 Il Signore è il solo benefattore degli spiriti e di ogni essere vivente (Nm 16,22).

886) 09.02.2020 Il Signore da la morte e fa vivere ( cfr 32,39).

885) 09.02.2020 Il Signore rende povero e arricchisce ( cfr 1 Sam 2,7; Lc 1,53).

884) 09.02.2020 Il Signore colloca gli umili in alto e rende vani i pensieri degli scaltri ( Gb 5,11.12).

883) 09.02.2020 Il Signore annulla i disegni delle nazioni (cfr Sal 32,10).

882) 08.02.2020 Obbediamo al Signore Santissimo e glorioso sfuggiremo così alle minacce proferite dalla Sapienza contro i disobbedienti e abiteremo fiduciosi all’ombra del dolcissimo nome di Dio (San Clemente 1°).

881) 08.02.2020 Lo sbandamento degli inesperti li ucciderà e la spensieratezza degli sciocchi li farà perire, ma chi ascolta me vivrà tranquillo e sicuro dal timore del male (Proverbi).

880) 08.02.2020 Il Signore protegge chi ama come un padre il figlio prediletto (Proverbi 3,12).

879) 08.02.2020 Il Signore mi ha provato duramente ma non mi ha consegnato alla morte (Salmo 117,18).

878) 08.02.2020 Accettiamo la correzione, carissimi, senza lamentarci. E’ un favore essere corretti da Dio, perché egli, Padre buono, ci castiga per poterci poi accordare la sua misericordia. (San Clemente 1°).

877) 08.02.2020 Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli; vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo i miei precetti e vi farò osservare e mettere in pratica le mie leggi. Abiterete nella terra che io diedi ai vostri padri; voi sarete il mio popolo e io sarò il vostro Dio (Ezechiele).

876) 08.02.2020 L’uomo insensato non intende e lo stolto non capisce, se i peccatori germogliano come l’erba li attende una rovina eterna: ma tu sei l’eccelso per sempre o Signore (Salmo 91).

875) 08.02.2020 Il Signore è vicino a quanti lo invocano, a quanti lo cercano con cuore sincero. Appaga il desiderio di quelli che lo temono, ascolta il loro grido e li salva. Il Signore protegge quanti lo amano, ma disperde tutti gli empi (Salmo 144).

874) 08.02.2020 Paziente e misericordioso è il Signore, lento all’ira e ricco di grazia (Salmo 144).

873) 07.02.2020 Chi di voi è generoso, misericordioso, pieno di carità? Ebbene dica:” Se per causa mia sono scoppiate sedizioni, discordie, scismi, mi allontano, vado dove volete, sono pronto a fare ciò che la comunità desidera, purché il gregge di Cristo viva in pace sottomesso agli anziani costituiti”. Chi farà questo si conquisterà grande gloria in Cristo, e ogni luogo lo accoglierà. Così agiscono e continueranno a fare coloro che vivono una vita degna di Dio, senza mai pentirsene (San Clemente 1°).

872) 07.02.2020 Cercare ciò che è vero, buono e giusto con l’intento di viverlo è cercare di essere santi, realizzabile non con le nostre forze ma con l’aiuto di Dio.

871) 06.02.2020 Praticate la giustizia e la fedeltà, esercitate la pietà e la misericordia, ciascuno verso il suo prossimo. Se voi perdonerete agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi.

870) 06.02.2020 Fratelli, di nulla ha bisogno colui che è il Signore di tutte le cose: null’altro desidera da ognuno, se non la lode che gli viene dalla nostra confessione (San Clemente 1°). 

869) 06.02.2020 E’ meglio per l’uomo confessare le sue colpe, che restare ostinato nelle proprie idee, come restò indurito il cuore di coloro che suscitarono la ribellione contro il servo di Dio Mosè (San Clemente 1°) . 

868) 06.02.2020 Chi vive con timore e carità , preferisce soffrire che far soffrire, e subire l’umiliazione piuttosto che turbare la bella e santa armonia, propria della tradizione cristiana (San Clemente 1°).

867) 06.02.2020 Io ritengo che le sofferenze del momento presente non sono paragonabili alla gloria futura che dovrà essere rivelata in noi (San Paolo).

866) 06.02.2020 Il Signore si compiace di chi lo teme, di chi spera nella sua grazia (Salmo 146).

855) 06.02.2020 Siamo giustificati dalla fede in Cristo e non dalle opere della legge (Gal 2,6).

844) 06.02.2020 Solo il Signore ci può donare un linguaggio mite che non conosca i fremiti dell’orgoglio e dell’ira.

843) 05.02.2020 Chi sta nell’amore dimora in Dio e Dio dimora in lui.

842) 05.02.2020 Beato l’uomo a cui Dio non imputa alcun male, e nel cui spirito non è inganno (Salmo 31,1-2).

841) 05.02.2020 Vedete, carissimi, quant’è grande e meraviglioso l’amore, e come sia impossibile spiegarne la sua perfezione. Chi è capace di perseverare in esso se non coloro che Dio stesso avrà reso degni? (San Clemente 1°)

840) 05.02.2020 Beato chi ha Dio per aiuto, chi spera nel Signore suo Dio, creatore del cielo e della terra, del mare e di quanto contiene (Salmo 145).

839) 05.02.2020 Non confidate nei potenti, in un uomo che non può salvare. Esala lo spirito e ritorna alla terra; in quel giorno svaniscono tutti i suoi disegni (Salmo 145).

838) 05.02.2020 Se le cose fatte in ritardo generano ansia, stress e altre problematiche. Allora facciamole in anticipo così generiamo il contrario.

837) 05.02.2020 Gesù disse:” Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua”.

836) 04.02.2020 Libero da tutti, mi sono fatto servo di tutti, debole con i deboli. Per salvare a ogni costo qualcuno (San Paolo).

835) 04.02.2020 Vi è qualcuno fedele, capace di esporre la dottrina, sapiente nel discernimento dei discorsi, casto nell’agire? Egli deve essere tanto più umile quanto più è ritenuto grande, e deve cercare ciò che è utile a tutti, non il proprio tornaconto (San Clemente 1°).

834) 04.02.2020 Con l’uomo innocente sarai innocente, con l’eletto sarai eletto, con il perverso ti pervertirai (Cfr. Sal 17,26). Perciò stiamo uniti agli innocenti e ai giusti, perché essi sono gli eletti di Dio (San Clemente 1°).

833) 04.02.2020 Sta scritto.” Unitevi ai santi, perché quelli che li seguono saranno santificati” (San Clemente 1°).

832) 04.02.2020 Non c’è delusione per coloro che confidano in Dio.

831) 04.02.2020 Chi cammina per la via integra sarà mio servitore (Salmo 100).

830) 04.02.2020 Chi calunnia in segreto il suo prossimo io lo farò perire; chi ha occhi altezzosi e cuore superbo non lo potrò sopportare (Salmo 100).

829) 04.02.2020 Lontano da me il cuore perverso, il malvagio non lo voglio conoscere (Salmo 100).

828) 04.02.2020 Non sopporterò davanti ai miei occhi azioni malvagie; detesto chi fa il male, non mi sarà vicino (Salmo 100). 

827) 04.02.2020 Se mi amate osservate i miei comandamenti (Gv 14,15)

826) 03.02.2020 I giusti subirono la persecuzione. Non troverete mai che i giusti siano stati respinti da uomini santi. I giusti furono perseguitati, si, ma dagli iniqui, furono imprigionati, ma dagli empi, lapidati, ma dai cattivi, uccisi, ma da scellerati spinti dall’invidia. E sopportarono tutti con invitta pazienza, divenendo eredi della gloria, furono esaltati da Dio e scritti nel suo ricordo per i secoli dei secoli.

825) 03.02.2020 Siate pieni di emulazione, fratelli, e animati di santo zelo per tutte le cose che riguardano la salvezza (San Clemente 1°).

824) 03.02.2020 Il Signore concede ai suoi fedeli di adorarlo con tutta l’anima e di amare i nostri fratelli nella carità del Cristo.

823) 03.02.2020 Il Cristo ascolta la preghiera degli umili che confidano in lui e li salva.

822) 03.02.2020 Gli anni della nostra vita sono settanta, ottanta per i più robusti, ma quasi tutti sono fatica, dolore; passano presto e noi ci dileguiamo. Chiediamo al Signore di insegnarci a contare i nostri giorni e giungeremo alla sapienza del cuore.

821) 03.02.2020 L’empio vede e si adira, digrigna i denti e si consuma. Ma il desiderio degli empi fallisce (Salmo 111).

820) 03.02.2020 Beato l’uomo che teme il Signore e prova grande gioia nei suoi Comandamenti.

819) 3.02.2020 Comportatevi come figli della luce: il frutto della luce consiste in ogni bontà, giustizia e verità (Ef 5,8-9).

818) 03.02.2020 Beato chi ha fame e sete di giustizia, sarà saziato.

817) 02.02.2020 Le ricchezze, se non vissute da liberi e distaccati, sono pericolose, in esse è la radice di ogni seduzione al male, e producono così l’accecamento della mente che rimane esposta a ogni errore. A tal proposito il Signore dichiara veramente perfetto chi vende tutto quello che ha e, distribuito il ricavato ai poveri, trasferisce il suo tesoro in cielo.

816) 02.02.2020 Non affannatevi per il domani, perché il domani avrà già le sue inquietudini. A ciascun giorno basta la sua pena (Mt 6,34).

815) 02.02.2020 Gesù è resuscitato dai morti: Se moriamo con lui, vivremo anche con lui; se con lui perseveriamo, con lui anche regneremo, se lo rinneghiamo, anch’egli ci rinnegherà; se noi manchiamo di fede, egli però rimane fedele, perché non può rinnegare se stesso.

814) 02.02.2020 E’ meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nell’uomo. E’ meglio rifugiarsi nel Signore che confidare nei potenti

813) 02.02.2020 Beati i puri di cuore perché vedranno Dio.

812) 01.02.2020 Poiché tutto ciò che abbiamo proviene dal Signore, dobbiamo ringraziarlo in tutto (San Clemente 1°).

811) 01.02.2020 Il forte protegga il debole, il debole rispetti il forte; il ricco doni al povero, il povero lodi Dio per avergli dato chi sovviene alla propria indigenza. Il sapiente mostri la sua sapienza non nelle parole, ma nelle buone opere; l’umile non si erga a testimone di se stesso, ma lasci ad altri il compito di rendergli testimonianza ( San Clemente 1°).

810) 01.02.2020 Non possono sussistere i grandi senza i piccoli, né i piccoli senza i grandi; ma sono uniti gli uni con gli altri e da questo deriva l’utilità comune (San Clemente 1°).

809) 01.02.2020 Fate tutto senza mormorazioni e senza critiche, perché siate irreprensibili e semplici, figli di Dio immacolati in mezzo a una generazione perversa e degenere, nella quale dovete splendere come astri nel mondo (Dalla lettera ai Filippesi).

808) 01.02.2020 Anche il più perfetto tra gli uomini, privo della sapienza del Signore, sarebbe stimato un nulla (Dal libro della Sapienza).

807) 01.02.2020 Il Signore ci dà lingua e sapienza a cui i nostri avversari non potranno resistere (Lc 21,15).

806) 01.02.2020 Il Signore ci fa vivere secondo il suo giudizio, non possiamo farlo noi con le nostre forze senza il suo intervento (Giovanni).

805) 01.02.2020 Considerate perfetta letizia, miei fratelli quando subite ogni sorta di prove, sapendo che la prova della vostra fede produce la pazienza. E la pazienza completi l’opera sua in voi, perché siate perfetti e integri, senza mancare in nulla (Gc 1,2-4).

804) 01.02.2020 Gli idoli dei popoli sono argento e oro, opera delle mani dell’uomo. Hanno bocca e non parlano; hanno occhi e non vedono; hanno orecchi e non odono; non c’è respiro nella loro bocca. Sia come loro chi li fabbrica e chiunque in essi confida (Giovanni).

803) 31.01.2020 Il Signore ci dice:” Siedi alla mia destra, finché io ponga i tuoi nemici a sgabello dei tuoi piedi (Sal 109,1; Eb 1,13). Ma chi sono questi nemici? Gli uomini perversi e quelli che si oppongono alla sua volontà.

802) 31.01.2020 Noi dunque, per diventare partecipi dei doni promessi, sforziamoci con ogni impegno di trovarci nel numero di coloro che lo aspettano. Come potremo fare o carissimi? Li otterremo se la nostra mente si sarà stabilita nella fede in Dio, se avremo cercato diligentemente ciò che è a Lui gradito, se avremo fatto la sua santa volontà e seguito la via della verità, ripudiando ogni ingiustizia, malvagità, avarizia, contesa, malizia, frode, maldicenza, mormorazione, odio a Dio, superbia, presunzione, vanagloria e mancanza di ospitalità. Chi commette queste cattive azioni è odiato da Dio; e non solo chi le fa ma anche chi le asseconda (San Clemente 1°, Papa e martire). 

801) 31.01.2020 Mi vanterò ben volentieri delle mie debolezze, perché dimori in me la potenza di Cristo. Perciò mi compiaccio nelle mie infermità, negli oltraggi, nelle necessità, nelle persecuzioni, nelle angosce sofferte per Cristo: quando sono debole e allora che sono forte (San Paolo).

SANTO ROSARIO AUDIO    CORONCINE – MEDITAZIONI – NOVENE – PREGHIERE VARIE – COMMENTI AI VANGELI – LITANIE    PREGHIERE PRINCIPALI LIBERE – PREGHIERA DOPO AVER PECCATO – PREGHIERA PER CHIEDERE LA SAPIENZA

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

————————————–

(Le foto eventuali, dei personaggi, sono state prese su Google / Immagini, per cui, anche se le loro azioni sono in sintonia con l’argomento trattato, non necessariamente debbono corrispondere ai personaggi stessi di questo articolo).

Vedi tutti gli articoli del blog: https://brunoliviano.altervista.org/

Lascia una risposta