Immagine correlata

301) NON ORGANIZZARE LA TUA VITA, SECONDO LA VOLONTÀ’ DEL SIGNORE, MA LASCIATI GUIDARE IN OGNI COSA DALLO SPIRITO SANTO, ASCOLTANDO LA COSCIENZA CHE APPROVA E DISAPPROVA. SI FA’ SENTIRE CON LA GIOIA SE APPROVA E CON L’ANSIA E LA PREOCCUPAZIONE SE DISAPPROVA. IL FUTURO NON CI APPARTIENE. LA SANTITÀ’ E’ FARE BENE NELLA STORIA CHE DIO CI MANDA E NON FARE BENE ORGANIZZANDO LE COSE SECONDO LA SUA VOLONTÀ.

302) BALBUZIE: IL VOLER IMPORRE LA PROPRIA VOLONTÀ’, MI FA BALBETTARE DI FRONTE AD UN ALTRO CHE VUOLE IMPORRE LA SUA VOLONTÀ’. FORSE PER PAURA DI ESSERE GIUDICATO? IO GIUDICO QUANDO VOGLIO IMPORRE LA MIA VOLONTÀ? FORSE SI. NON GIUDICARE SE NON VOGLIO ESSERE GIUDICATO ( O FORSE PERCHÉ’ NON VOGLIO ESSERE SOPRAFFATTO E CERCO DI ESSERE IO IL PRIMO, IN QUESTI CASI E’ MEGLIO TACERE E ESSERE ULTIMO, FORSE QUESTA E’ LA SOLUZIONE MIGLIORE, PERO’ SEMPRE CON L’AIUTO E NEL NOME DEL SIGNORE, ALTRIMENTI DIREI A ME STESSO, VEDI CHE SEI TU IL PRIMO IN QUANTO SAI TACERE?

303) LA RAGIONE DI OGNI TURBAMENTO E CHE NESSUNO ACCUSA SE STESSO. (LITURGIA DELLE LODI PAG. 274/277 VOL. 3°).

304) SAGGIARE SEMPRE LE ISPIRAZIONI PER SAPERE SE PROVENGONO DA DIO, CHIEDENDOCI, QUAL’E’ IL VERO MOTIVO CHE CI SPINGE A UNA DETERMINATA AZIONE? (1GV 4,1).

305) TENTAZIONE: CIASCUNO E’ TENTATO DALLA PROPRIA CONCUPISCENZA CHE LO ATTRAE E LO SEDUCE, POI LA CONCUPISCENZA CONCEPISCE E GENERA IL PECCATO E IL PECCATO QUANDO E’ CONSUMATO GENERA LA MORTE (GC 1,14-15).

306) SEQUENZA: PENSIERO – VAGLIARE SE VIENE DA DIO O DA SATANA CON ASCOLTO DELLA COSCIENZA – ESEGUIRE O RESPINGERE (IN QUESTO CASO PREGARE PER ALLONTANARE LA TENTAZIONE).

307) PREGHIERA PRIMA DEI RAPPORTI (TB 5,8 CIRCA).

308) BALBUZIE: DA BONOLIS EX BALBUZIENTE: NON PENSARE A MOLTE COSE PRIMA DI PARLARE, PENSA UNA COSA SOLA E POI PARLA. BALBUZIE=ANSIA.

309) CINQUE VIE DI RICONCILIAZIONE CON DIO: 01) CONDANNA DEI PROPRI PECCATI. 02) PERDONO DELLE OFFESE. 03) PREGHIERA. 04) ELEMOSINA. 05) UMILTÀ.

310) 06.04.2006 – NON DEVO STARE IO AL DI SOPRA DI TUTTE LE COSE E DOMINARE GLI EVENTI SECONDO LA MIA VOLONTÀ.

311) 08.04.2006 – SE PARLI DEGLI ALTRI, O ESAMINI MENTALMENTE IL LORO OPERATO, E’ INEVITABILE IL GIUDIZIO.

312) 1° COR 11,17 – E MENTRE VI DO QUESTI ORDINI, NON POSSO LODARVI, PERCHÉ’ LE VOSTRE RIUNIONI NON SONO PER IL VOSTRO VANTAGGIO, MA PER VOSTRO DANNO (? NON CORRISPONDE, APPROFONDIRE).

313) 02.06.2006 – RM 5,3-5 – LA TRIBOLAZIONE PRODUCE PAZIENZA. LA PAZIENZA E’ UNA VIRTÙ’ PROVATA. LA VIRTÙ’ PROVATA PRODUCE LA SPERANZA. LA SPERANZA POI NON DELUDE.

314) 02.06.2006 – SE PRENDIAMO SU DI NOI LE SOFFERENZE DI CRISTO, ALLE NOSTRE SOFFERENZE CORRISPONDERANNO LE CONSOLAZIONI CHE CERCHIAMO, IN MISURA DELLE SOFFERENZE PRESE.

315) 05.06.2006 – GV 6,27 – PROCURATEVI NON IL CIBO CHE PERISCE, MA QUELLO CHE DURA PER LA VITA ETERNA E CHE IL FIGLIO DELL’UOMO VI DARÀ.

316) 05.06.2006 – PRO 3,5-6 – CONFIDA NEL SIGNORE CON TUTTO IL CUORE E NON APPOGGIARTI SULLA TUA INTELLIGENZA, IN TUTTI I TUOI PASSI PENSA A LUI ED EGLI APPIANERÀ’ I TUOI SENTIERI.

317) 09.06.2006 – FAI BENE TUTTO CIO’ CHE IL SIGNORE TI HA DATO, TI DA’ E TI DARÀ’, CONFIDA IN LUI E NON APPOGGIARTI SULLA TUA INTELLIGENZA.

318) MATRIMONIO: AMORE UNICO – FEDELTÀ’ – INDISSOLUBILITÀ’ – APERTURA ALLA VITA. TOMMASO STENICO.IT.

319) 24.07.2006 – PONI SEMPRE LA TUA ATTENZIONE SU DIO E SULLA SUA VOLONTÀ’, NON SARAI PORTATO A GIUDICARE GLI ALTRI, A SCHIAVIZZARTI AD ESSI, A NON CREARTI ADULATORI … IN DEFINITIVA SARAI LIBERO. CAMMINARE ALLA PRESENZA DI DIO.

320) 28.07.2006 – LIBERA LA MENTE DAI PENSIERI TERRENI E PROIETTALA ALLA MADONNA. LO STRESS E’ UN CONTINUO E ASSIDUO PENSIERO RIVOLTO ALLE COSE TERRENE. PERSEVERA IN CIO’ CHE FAI SENZA CAMBIARE SPESSO.

321) 31.07.2006 – PROVATE GLI SPIRITI SE SONO DA DIO:
– SE LE COSE SONO DA DIO: QUANDO LE PENSI E DOPO TI DANNO SEMPRE PIACERE.
– SE LE COSE SONO DEL MONDO: TI DANNO PIACERE QUANDO LE PENSI, TI DANNO TRISTEZZA E ARIDITÀ’ QUANDO LE ABBANDONI.

322) 01.08.2006 – NON PREOCCUPARTI DEGLI UOMINI, NON DEVI RENDERE CONTO A LORO, MA DI DIO, EGLI GIUDICA IL TUO OPERATO E VEDE IN SEGRETO (NON CERCHIAMO DI PIACERE AGLI UOMINI MA A DIO).

323) 19.08.2006 – COMINCIA AD AMARE GLI ALTRI CON PICCOLI GESTI E PERSEVERA.

324) 25.08.2006 – LA SANTITÀ’ CONSISTE NEL PRATICARE LE VIRTÙ OPPOSTE AI VIZI CAPITALI, PERO’, POICHÉ’ NON E’ POSSIBILE FARE CIO’ CON LE NOSTRE FORZE, CHIEDERLO AL SIGNORE COME GRAZIA.

325) 29.08.2006 – LE VIE DI RICONCILIAZIONE CON DIO: CONDANNA DEI PROPRI PECCATI – PERDONO DELLE OFFESE – PREGHIERA – ELEMOSINA – UMILTÀ’.

326) 29.08.2006 – (FIL 1,29) – A VOI E’ STATA CONCESSA LA GRAZIA NON SOLO DI CREDERE IN CRISTO, MA ANCHE DI SOFFRIRE PER LUI.

327) 29.08.2009 – (RM 8,18) – LE SOFFERENZE DEL MOMENTO PRESENTE NON SONO PARAGONABILI ALLA GLORIA FUTURA CHE DOVRA’ ESSER RIVELATA IN NOI.

328) SE NON SAI COME IMPOSTARE LA VITA PRATICA LEGGI Qo 2,2-26.

329) SE TI LAMENTI DEL TEMPO PRESENTE LEGGI 2° LETTURA PAG. 113 SALTERIO N°4.

330) SE TI LAMENTI DEI FASTIDI E PENE LEGGI 2° LETTURA PAG. 1231 SALTERIO VOLUME N°4.

331) LE CINQUE VIE DELLA RICONCILIAZIONE CON DIO 2° LETTURA PAG. 139 SALTERIO VOLUME N°4.

332) IL RUOLO DELLA DONNA 1°TM 2,9-15.

333) 11.09.2006 – SE SAI CHE INSTAMBUL E’ LA CAPITALE DELLA TURCHIA, DILLO SOLO SE TI VIENE CHIESTO … E ALTRE COSE SIMILI. COSI’ NON TI METTI AL PRIMO POSTO.

334) 11.09.2006 – (2° PT 1,5-7) – PER QUESTO METTETE OGNI IMPEGNO PER AGGIUNGERE ALLA VOSTRA FEDE LA VIRTÙ’, ALLA VIRTÙ’ LA CONOSCENZA, ALLA CONOSCENZA LA TEMPERANZA, ALLA TEMPERANZA LA PAZIENZA, ALLA PAZIENZA LA PIETÀ’, ALLA PIETÀ’ L’AMORE FRATERNO, ALL’AMORE FRATERNO LA CARITÀ.

335) 13.09.2006 – SE UNO TI PROVOCA (E’ UNA TENTAZIONE) NON RISPONDERE, VATTENE E RACCOGLITI IN PREGHIERA. SE RISPONDI SEI STATO INGANNATO.

336) 13.09.2006 – (2°PT 2,19; GV 8,34; RM 6,16-17) – UNO E’ SCHIAVO DI CIO’ CHE L’HA VINTO.

337) 15.09.2006 – CON IL CONIUGE CURARE LA CONDIVISIONE DELLE COSE.

338) 17.09.2006 – SEI STATO CREATO PER LA GLORIA DI DIO E PER LA TUA ETERNA SALVEZZA. QUESTO E’ IL TUO FINE. PERCIÒ’ STIMA VERO BENE PER TE CIO’ CHE CONDUCE AL TUO FINE, VERO MALE CIO’ CHE TE LO FA MANCARE.

339) 20.09.2006 – SI LITIGA QUANDO UNO VUOLE FARE DEL BENE CON LE PROPRIE FORZE, L’ALTRO NON LO FA ED ECCO CHE VIENE FUORI L’ORGOGLIO… MA COME IO … IO … IO … E TU … TU … TU … ALLORA POICHÉ’ E’ COSI’ ADESSO TI FACCIO VEDERE IO E L’ALTRO PARLI PROPRIO TU, IO … IO … IO … E TU … TU … TU … ARRIVATO A QUESTO PUNTO … CIAO. (IL SIGNORE TI AMA COME SEI, IL BENE, SENZA IL SUO AIUTO, DIVENTA UN MALE PER NOI, LASCIAMOCI CONDURRE COME BAMBINI).

340) 02.10.2006 – BALBUZIE: NON ANTICIPARE LA PAROLA, LA MENTE CORRE PIÙ’ DEL DISCORSO. RALLENTARE.

341) 16.10.2006 – PER CONSERVARE LA PACE NEL CUORE, NON BISOGNA AVERE PIÙ’ VOLONTÀ’ PROPRIA, MA QUELLA DEL DIVIN CUORE AL POSTO DELLA NOSTRA.

342) 20.10.2006 – ALLO STESSO MODO L’ABITUDINE CI PIACE E CI SOLLETICA, MA E’ QUELLA CHE CI PRECIPITA NEL BARATRO. 2° LETTURA L’ORA DELL’ASCOLTO PAG. 2012.

343) 05.11.2006 – AMERAI IL SIGNORE DIO TUO E IL PROSSIMO COME TE STESSO. L’AMORE PERFETTO SCACCIA IL TIMORE (1°GV 4,18), (CRESCENDO, DUNQUE, NELLA CARITÀ, L’ANIMA SI LIBERA DEL TIMORE).

344) OGNUNO DI NOI DEVE RISPONDERE DELLE PROPRIE AZIONI. NON GUARDARE I PECCATI DEGLI ALTRI MA I TUOI. IL PECCATO PIÙ’ GRANDE E IRREPARABILE E’ IL NON PENTIRSI. LA MORTE, SENZA L’INVOCAZIONE DI PERDONO, E’ LA PIÙ’ GRANDE VITTORIA DI SATANA.

345) IL MALE VIENE PUNITO SE L’UOMO NON SI PENTE E NON CHIEDE PERDONO SUBITO PER POI CONFESSARSI. ADAMO ED EVA SI ACCUSARONO L’UN L’ALTRO AL POSTO DI PENTIRSI E CHIEDERE PERDONO. IL PECCATO BASE E’ QUELLO DI VOLER ESSERE DIO AL POSTO DI DIO.

346) 08.11.2006 – FARE BENE TUTTO CIO’ CHE IL SIGNORE MI HA DATO, IN PARTICOLARE IL LAVORO E CIOÈ SVOLGERE BENE IL LAVORO CHE IL SIGNORE MI DA’, SENZA CERCARNE UNO NUOVO DI MIA INIZIATIVA. MI DEVO PREOCCUPARE DI FARE BENE TUTTO CIO’ CHE HO RICEVUTO, CERCARE LE COSE DI DIO E TUTTO IL RESTO MI SARA’ DATO IN AGGIUNTA.

347) 15.11.2006 – IL SIGNORE MI CONCEDE DELLE GRAZIE, IO MI SENTO FORTE, NELLA GIOIA, NELLA PACE. SBAGLIANDO, IN VIRTÙ DI QUESTA FORZA MI INSUPERBISCO, MI SUCCEDE COME SE QUESTA FORZA FOSSE FRUTTO MIO, MI INNALZO E COMINCIO A GUARDARE GLI ALTRI COME SE FOSSI SUPERIORE A LORO E A TRATTARLI COME ESSERI INFERIORI. NON RIESCO A CONSERVARE LA GRAZIA RICEVUTA. COSA FARE:RINUNCIO A SATANA – PREGHIERA – MA PRIMA DI TUTTO AIUTO ALLA MADONNA E AFFIDARE A LEI QUESTE TENTAZIONI. SATANA, CON L’INGANNO, FA SI CHE IO OTTENGA DEI SUCCESSI SU COSE TERRENE, IO MI SENTO FORTE, SUPERIORE AGLI ALTRI, MI INSUPERBISCO E COMINCIO A TRATTARE GLI ALTRI COME SE INFERIORI A ME, MEMORE DEI SUCCESSI OTTENUTI SU DI LORO … IL SEGUITO SU COSA FARE E’ UGUALE A COME SOPRA DESCRITTO.

348) 18.11.2006 – LA SANTITÀ ORDINARIA E’ AGIRE BENE NELLA STORIA DI TUTTI I GIORNI CHE DIO MI DA’ E SOPRATTUTTO AGIRE NELLA SUA STORIA, NON NELLA MIA.

349) 21.11.2006 – RICONOSCERE SUBITO IL PROPRIO PECCATO E CHIEDERE PERDONO AL SIGNORE, ED EGLI CI PERDONA. SE NON LO FACCIAMO CE LO PORTIAMO DIETRO E VIVIAMO LONTANI DAL SIGNORE.

350) 22.11.2006 – TUTTE LE MIE INIZIATIVE SONO PER LA MIA GLORIA. SE MI FACCIO VEDERE MORIRE GLI ALTRI NON CREDERANNO PIÙ’ IN ME. FARE SENZA DIRE AFFINCHÉ NON SI CREI QUESTA SITUAZIONE. PARLO TROPPO.

351) 25.11.2006 – SE PARLI TU (LA MAGGIOR PARTE DELLE VOLTE LO FAI PER METTERTI AL 1° POSTO, PER CERCARE LA TUA GLORIA E CONSEGUENTEMENTE VIVERE NEI TORMENTI DI SATANA), DIO, CHE VUOLE GUIDARTI CON LO SPIRITO SANTO E MARIA ALLA SANTITÀ’, ALLA TUA PACE, ALLA TUA GIOIA, ALLA TUA SERENITÀ’, TACE. SE INVECE TACI TU, PARLA DIO. COSA PREFERISCI TACERE O PARLARE? SCEGLI TU!! SII IL TUO PARLARE SI SI NO NO IL RESTO VIENE DA SATANA.

352) 26.11.2006 – GIUDICO LE PERSONE COINVOLTE NELLE MIE INIZIATIVE. NON PRENDERE INIZIATIVE E NON SARAI PORTATO A GIUDICARE? (VERIFICARE).

353) 28.11.2006 – SAL 64 – TU FAI CRESCERE IL FRUMENTO PER GLI UOMINI.

354) NON ESSERE CURIOSO, CHIUDITI GLI OCCHI E TAPPATI LE ORECCHIE PER NON VEDERE E UDIRE FATTI DI SANGUE E IL MALE. FACENDO COSI’ NON SARAI PORTATO A GIUDICARE E IL “ MUSCOLO “ DEL GIUDIZIO NON SI ALLENERÀ’ E COSI’ NON SARAI PORTATO A GIUDICARE I FATTI DELLA ROUTINE DELLA VITA. D’ALTRONDE SE TU VUOI SAPERE, CHIEDITI PER FARNE CHE COSA. IL MOTIVO E’ QUELLO DI DIRIGERE LA TUA VITA E NON AFFIDARTI AL SIGNORE. VIVI CON QUELLO CHE IL SIGNORE RITIENE OPPORTUNO FARTI SAPERE E FUGGI LE TENTAZIONI.

355) 01.12.2006 – SE NON TI PORTI I PECCATI DIETRO, I PECCATI DEGLI ALTRI NON TI FANNO ALCUN MALE. SE LI HAI CONFESSALI. METTERE ORDINE.

356) 04.12.2006 – PER UN’AZIONE CHE DOVRAI FARE SENTI UN’AGITAZIONE INTERNA, ANALIZZA IL TIPO DI AZIONE SE E’ SECONDO LA VOLONTÀ’ DI DIO (RAFFRONTALO CON IL VANGELO) FALLO PURE, ALTRIMENTI RINUNCIA. PER FARE CIO’ CHIEDI L’AIUTO DELLA MADONNA , CHE MI GUIDI, E AL SIGNORE DI ILLUMINARMI MANDANDO IN ME LO SPIRITO SANTO.

357) 17.12.2006 – LA TENTAZIONE RIVELA QUELLO CHE C’E’ NEL NOSTRO CUORE. METTE IN LUCE LE COSE POSITIVE E NEGATIVE PRESENTI IN NOI. CI FA PRENDERE COSCIENZA, LE NEGATIVE DOBBIAMO AFFIDARLE AL SIGNORE AFFINCHÉ’ CE NE LIBERI

358) 19.12.2006 – LA CURIOSITÀ’ MI PORTA A GIUDICARE. GUARDARE QUALCUNO SOLO SE CI PARLO, ALTRIMENTI NON GUARDARE. EVITO COSI’ DI GIUDICARE.

359) II TUO DESIDERIO E’ LA TUA PREGHIERA (LA PREGHIERA INTERIORE). LITURGIA DELLE ORE PAG. 288 2° LETT.

360) 15.01.2007 – RM 5,1-11 – LA TRIBOLAZIONE PRODUCE PAZIENZA, LA PAZIENZA UNA VIRTÙ’ PROVATA E LA VIRTÙ’ PROVATA LA SPERANZA.

361) 23.01.2007 – NON CERCARE IL PRIMO POSTO, METTITI UMILMENTE ALL’ULTIMO. PREOCCUPATI DELLE COSE DI DIO E NON QUELLE DELLA TERRA. NON CERCARE DI APPARIRE UNA PERSONA A MODO CON LE PAROLE DI MODO CHE GLI ALTRI ABBIANO UN BUON GIUDIZIO DI TE. NON GIUSTIFICARTI (SE NON OCCORRE). NON CERCARE DI AGGIUSTARE GLI EVENTI NATURALI PER POTER USCIRE A TESTA ALTA E GLI ALTRI ABBIANO UN BUON GIUDIZIO SU DI TE. NON ORGANIZZARE INCONTRI O LE FASI DI UN INCONTRO. NON METTERTI AL CENTRO DELL’ATTENZIONE.

362) 25.01.2007 – MESSAGGIO DELLA MADONNA – CARI FIGLI METTETE LA SACRA SCRITTURA IN UN LUOGO VISIBILE NELLA VOSTRA FAMIGLIA E LEGGETELA COSI’ CONOSCERETE LA PREGHIERA DEL CUORE E I VOSTRI PENSIERI SARANNO IN DIO. NON DIMENTICATE CHE SIETE PASSEGGERI COME UN FIORE IN UN CAMPO CHE SI VEDE DA LONTANO MA IN UN ATTIMO SPARISCE. FIGLIOLI LASCIATE UN SEGNO DI BONTA’ E D’AMORE OVUNQUE PASSIATE E DIO VI BENEDIRÀ’ CON L’ABBONDANZA DELLA SUA BENEDIZIONE. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

363) 12.06.2007 – QUALSIASI COSA NON ACCETTI DELLA VOLONTÀ’ DI DIO E VUOI FAR VALERE LE TUA RAGIONI, DIVENTI SCHIAVO DI ESSE.

364) NELLE CONTRARIETÀ’ CON GLI ALTRI, A TE DA FASTIDIO I TUOI PECCATI CHE SONO UGUALI A QUELLI DEGLI ALTRI. CURA I TUOI E NON PENSARE AGLI ALTRI.

365) SEGRETO CHIAMATA ALLA SANTITÀ’: ALLE GRAZIE NE ARRIVANO ALTRE SE CORRISPOSTE, VENGONO TOLTE SE NON LO SONO.

366) VIZI CAPITALI: SUPERBIA – AVARIZIA – LUSSURIA – IRA – GOLA – INVIDIA – ACCIDIA.

367) DONI DELLO SPIRITO SANTO: SAPIENZA – INTELLETTO – CONSIGLIO – FORTEZZA – SCIENZA – PIETÀ’ – TIMOR DI DIO.

368) SACRAMENTI: BATTESIMO – CRESIMA O CONFERMAZIONE – EUCARISTIA – PENITENZA O RICONCILIAZIONE – UNZIONE DEGLI INFERMI – ORDINE – MATRIMONIO.

369) IL SIGNORE MI AMA COME SONO. NON DEVO CERCARE DI FARE LA VOLONTÀ’ DI DIO CON LE MIE FORZE, MA AVERE FIDUCIA IN LUI AFFINCHÉ’ MI CI CONDUCA EGLI STESSO E DIRE RINUNCIO ALLE TENTAZIONI DI SATANA. FARE IN PRATICA CIO’ CHE CI SENTIAMO DI FARE ANCHE SE NON CONFORME ALLA VOLONTÀ’ DI DIO E AVERE FIDUCIA IN LUI CHE CI CAMBIA. VEDI ESEMPIO MATRIMONIO.

370) ATTIMO DOPO ATTIMO VIVERE FACENDO/ACCETTANDO LA VOLONTA’ DI DIO – VIENE UN’IDEA, VAGLIARLA SE PROVIENE DA DIO O DA SATANA – SE DA DIO DARE SEGUITO, ATTENDENDO A DIO CHE GLI DA SEGUITO (SENTIRSI SERENI NEL FARLO) – A OGNI AZIONE SUCCESSIVA VERIFICARE SEMPRE SE SI E’ NELLA VOLONTÀ’ DI DIO – COMUNQUE NON PROGRAMMARE NULLA, MA VIVI L’ATTIMO NELLA VOLONTÀ’ DI DIO.

371) NON SFORZARTI DI FAR VEDERE AGLI ALTRI CHE SEI IN GAMBA, CHE SU DI TE CI SI PUÒ’ CONTARE O CHE SEI ALL’ALTEZZA DELLE ASPETTATIVE ALTRUI, MA SII TE STESSO SEMPRE.

372) NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI ACCETTA LE COSE COME VENGONO, MEDITA SUL DA FARSI, ASCOLTA INTERNAMENTE CIO’ CHE TI LASCIA SERENO NEL CUORE E AGISCI. NON CERCARE DI PRENDERE INIZIATIVE PER FAR ANDARE LE COSE SECONDO IL TUO VOLERE MA ASPETTA CHE SI MANIFESTI LA VOLONTÀ’ DI DIO, CIOÈ’ ASPETTA L’EVENTO NATURALE DELLE COSE, POI ASCOLTA LO SPIRITO SANTO CHE TI FA FARE COSE CHE TI LASCIANO SERENO NEL CUORE E AGISCI DI CONSEGUENZA.

373) ORDINI DA FARE A RADIO MARIA: DESIDERIO DI DIO – SCRIVO A VOI GIOVANI.

374) 25.06.2007 – LA SALVEZZA TUA E DEGLI ALTRI NON DIPENDE DA TE A FARE E A FAR FARE SECONDO LA VOLONTÀ’ DI DIO. QUESTO SIGNIFICA VOLERSI METTERE AL POSTO DI DIO.

375) AM 5,18.21.6.8.20 – GUAI A COLORO CHE ATTENDONO IL GIORNO DEL SIGNORE. IO DETESTO, RESPINGO LE VOSTRE FESTE E NON GRADISCO LE VOSTRE RIUNIONI. CERCATE IL SIGNORE, COLUI CHE CAMBIA IL BUIO IN CHIARORE DEL MATTINO.

376) UN UOMO NON PUÒ’ GIUNGERE ALLA SANTITÀ’ SE NON TIENE A FRENO LA SUA LINGUA.

377) NON FORZARE GLI EVENTI PER NON DIVENIRE DIPENDENTI DA ESSI. TU SEI DIPENDENTE SOLO DEL SIGNORE.

378) PER RINUNCIARE ALLA MIA VOLONTÀ’ NON DEVO ORGANIZZARE NULLA.

379) BISOGNA CHE ANIMA E CORPO SIANO SOTTOMESSE A DIO. SOTTOMESSO SIGNIFICA FARE QUELLO CHE DIO VUOLE DA TE. ABBANDONARE LE PROPRIE IDEE, SOLO COSI’ GOVERNI IL TUO CORPO.

380) 06.11.2007 – ALLENA IL TUO LIBERO ARBITRIO AL BENE AFFINCHÉ’ SEI PRONTO A DIRE SI AL BENE. MORTIFICALO SU CIO’ CHE CI ALLONTANA DA DIO, SULLE TENTAZIONI … E SARAI PRONTO A DIRE NO AI VIZI E A QUANTO TI ALLONTANA DA DIO.

381) 14.12.2007 – ESERCITA IL LIBERO ARBITRIO DELLA MENTE ALL’ATTENZIONE COSCIENTE E PRECISAMENTE SULLE COSE DA FARE CHE IL SIGNORE TI HA DATO E FALLE BENE, CON AMORE. NON PERMETTERE CHE LA MENTE SI DISTOLGA DA QUESTO ALTRIMENTI VAGHERÀ’ ALLA RICERCA DI UN QUALCOSA CHE TU HAI GIÀ’, ALLA RICERCA DI CRISTO E VAGANDO NON AVRÀ’ PACE PERCHÉ’ NON TROVERÀ’ QUELLO CHE TU HAI MOMENTANEAMENTE ACCANTONATO, CRISTO. VAGANDO PERDERÀ’ LA FACOLTÀ’ DEL RIFERIMENTO SICURO, CRISTO. ABITUATASI POI A VAGARE GLI SARA’ DIFFICILE SE NON IMPOSSIBILE A SOFFERMARSI SULLE COSE DELLA STORIA CHE DIO HA FATTO PER LUI, NON LE POTRÀ’ FOCALIZZARE E CI SI ALLONTANERÀ.

382) 15.12.2007 – MENTE LIBERA E SGOMBRA, NESSUN PENSIERO. ASCOLTARE LA VOCE DEL SIGNORE. FARE BENE QUELLO CHE DEVO GIÀ’ FARE, CONCENTRATO SU UNA COSA PER VOLTA E ASCOLTARE IL SIGNORE PER COSE NUOVE.

383) 18.12.2007 – L’UOMO UMILE E PACIFICO DALLA “ IMITAZIONE DI CRISTO “ PAG. 99, SECONDA LETTURA L’ORA DELL’ASCOLTO.

384) ATTACCO DI SATANA TRAMITE UNA SECONDA PERSONA: ESSA TENTA CON PICCOLE AZIONI DI FARMI FARE LA SUA VOLONTÀ’, NON UNA VOLTA OGNI TANTO AL LIVELLO DI INCONSAPEVOLEZZA, MA RIPETUTAMENTE E IN MODO CONTINUO, AFFINCHÉ’ FACENDOLO UNA VOLTA O DUE MI ABITUI, ABITUO IL MIO LIBERO ARBITRIO AD AGIRE IN QUEL MODO FIN QUANDO DIVENTA UNA COSA NORMALE FARLO.

385) SE FACCIO DEL BENE CON LE MIE FORZE E NON OTTENGO IL CONTRACCAMBIO, GIUDICO GLI ALTRI CHE SONO IN ARGOMENTO, SCATTA LA MOLLA E GIUDICO ANCHE GLI ALTRI. DEVO ESSERE QUELLO CHE SONO IN QUALSIASI CIRCOSTANZA, SOLO COSI’ NON GIUDICHERÒ’ GLI ALTRI. PERCHÉ’ IL SIGNORE MI AMA COSI’ COME SONO.

386) 25.01.2008 – MESSAGGIO DELLA MADONNA A MEDJUGORIE – CARI FIGLI CON IL TEMPO QUARESIMALE VOI VI AVVICINATE AD UN TEMPO DI GRAZIA. IL VOSTRO CUORE E’ COME TERRA ARATA ED E’ PRONTO A RICEVERE IL FRUTTO CHE CRESCERÀ’ NEL BENE. FIGLIOLI VOI SIETE LIBERI DI SCEGLIERE IL BENE OPPURE IL MALE PER QUESTO VI INVITO PREGATE E DIGIUNATE. SEMINATE LA GIOIA E NEI VOSTRI CUORI IL FRUTTO DELLA GIOIA CRESCERÀ’ PER IL VOSTRO BENE E GLI ALTRI LO VEDRANNO E LO RICEVERANNO ATTRAVERSO LA VOSTRA VITA. RINUNCIATE AL PECCATO E SCEGLIETE LA VITA ETERNA. IO SONO CON VOI E INTERCEDO PER VOI PRESSO MIO FIGLIO. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

387) MI SENTO GIUSTO IN TUTTO E GIUDICO GLI ALTRI. (PUBBLICANO E FARISEO).

388) NON TI PROPORRE PER NON SCHIAVIZZARTI A ESSERE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE.

389) COME HAI FATTO TU, COSI’ A TE SARA’ FATTO, CIO’ CHE HAI FATTO AGLI ALTRI RICADRÀ’ SUL TUO CAPO. L’ORA DELL’ASCOLTO 1° LETTURA PAG. 1571.

390) 04.01.2008 – NON DEVI PENSARE, MA AGIRE E FARE BENE LE COSE CHE DIO TI HA DATO.

391) 10.01.2008 – LIBERARE LA MENTE DAI MOLTI PENSIERI E SIA IL TUO PARLARE – SI – SI – NO – NO.

392) SIAMO STATI CREATI PER LA SANTITÀ. SANTITÀ ORDINARIA E’ FARE BENE LE COSE CHE DIO CI HA DATO (FARE ESEMPI), FACENDOLE BENE DIAMO GLORIA A DIO. ATTENZIONE A FARLE PER CERCARE LA NS GLORIA. POICHÉ’ TUTTO PROVIENE DA DIO E TUTTO CIO’ CHE LUI CI DONA E’ GRAZIA, SE NOI L’ACCETTIAMO CON IL CUORE E CI PREDISPONIAMO A LASCIARCI GUIDARE DA LUI PER FARE LA SUA VOLONTÀ’, RAGGIUNGIAMO LA SANTITÀ ( I SUOI COMANDI SONO DOLCI, NON INVASIVI, NON CI FANNO VIOLENZA) CHE E’ IL FINE STESSO DELLA VITA. SE AL CONTRARIO, PER LEGGEREZZA, SUPERFICIALITÀ O CON PRECISA VOLONTÀ NON ACCOGLIAMO I SUOI DONI E CE LI LASCIAMO SCIVOLARE ADDOSSO, PREFERENDO DECIDERE NOI CIO’ CHE E’ BENE PER LA NS VITA E ATTRIBUIRCI I MERITI DELLE COSE BUONE FATTE, IL SIGNORE CI LASCIA FARE PER RISPETTO DELLA NS LIBERTÀ’ E AVENDO RIFIUTATO I DONI CE LI TOGLIE E NOI DIVENTIAMO FACILE PREDA DI SATANA. QUINDI, MENTRE FAI LE COSE LA TUA ATTENZIONE DEVE ESSERE SEMPRE SUL SIGNORE, A LUI DEVI RENDERE CONTO, A LUI DEVI PIACERE, NON AGLI ALTRI, NON LASCIARTI INFLUENZARE DA LORO, IL LORO GIUDIZIO SU DI TE NON CONTA. LASCIA CHE GLI EVENTI VADANO SECONDO LA VOLONTÀ’ DI DIO, NON PILOTARLI IMPLICITAMENTE O IN MODO VELATO, NON CONDURRE TU LA STORIA, ANCHE SE LE TUE IDEE RICALCANO QUELLE DEL SIGNORE, LASCIA CHE SIA LUI A DECIDERE COME DOVE E QUANDO.

393) 25.03.2008 – IL SIGNORE HA IMPRESSO LA SUA LEGGE D’AMORE NEI NOSTRI CUORI, NOI, PER VIVERE NELLA SUA VOLONTÀ’, DOBBIAMO CHIEDERE AL SIGNORE DI DARCI LA FORZA DI FARE TUTTE LE COSE ORDINARIE DELLA GIORNATA BENE E CON AMORE. IN TAL MODO IL NOSTRO LIBERO ARBITRIO SI ABITUA ALL’AMORE (SE LO ABITUIAMO ALLODIO, PRODURREMO ODIO, SE LO ABITUIAMO A GIUDICARE, OGNI NOSTRA PAROLA SARA’ DI GIUDIZIO, SE LO ABITUIAMO A FARE NOI LA NOSTRA STORIA, LA FAREMO DI CONTINUO E CI ALLONTANEREMO DA DIO. IN PRATICA IL LIBERO ARBITRI PRENDE LA PIEGA CHE NOI GLI VOGLIAMO DARE), COSI’ CI E’ PIÙ’ FACILE AMARE IL SIGNORE E LE SUE LEGGI, PERCHÉ’ ESSENDOSI ACCESO IN NOI QUESTO DESIDERIO NATURALMENTE, ANDREMO A CERCARE IL MASSIMO, LA FONTE DI QUESTO AMORE E CONSEGUENTEMENTE AMEREMO GLI ALTRI FRATELLI. ORA, QUESTA NUOVA FIGURA, PUO’ ESSERE GIUDICATA DEBOLE DA CHI NON HA L’AMORE DI DIO IN SE E FACILE PREDA ADATTA AD ADORARE GLI ALTRI. IN QUESTO CASO GIOVA RICORDARE CHE LE COSE CHE FACCIAMO CON AMORE NON LE FACCIAMO PER NOSTRO MERITO E CHE NON DOBBIAMO DIMOSTRARE AGLI ALTRI DI ESSERE BRAVI (PER CERCARE LA NS GLORIA) MA DOBBIAMO DARE GLORIA A DIO E QUINDI DOBBIAMO RISPONDERE SECONDO LA VERITÀ’, COME CON PAROLE DI DIO, COME I SUOI INSEGNAMENTI, ANCHE SE QUESTO CI ALLONTANERÀ’ DAL NOSTRO INTERLOCUTORE. D’ALTRONDE NOI DOBBIAMO RENDERE CONTO A DIO DEL NS OPERARE NON AD ALTRI.

394) 25.04.2008 – MESSAGGIO DI MEDJUGORIE – CARI FIGLI, ANCHE OGGI VI INVITO TUTTI A CRESCERE NELL’AMORE DI DIO COME UN FIORE CHE SENTE I RAGGI CALDI DELLA PRIMAVERA. COSI’ ANCHE VOI, FIGLIOLI, CRESCETE NELL’AMORE DI DIO E PORTATELO A TUTTI COLORO CHE SONO LONTANI DA DIO. CERCATE LA VOLONTÀ’ DI DIO E FATE DEL BENE A COLORO CHE DIO HA MESSO SUL VOSTRO CAMMINO E SIATE LUCE E GIOIA. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

395) 26.05.2008 – ATTENZIONE SOLO SUL SIGNORE, NO SULLE COSE O PERSONE, SE LO FAI PENTITI SUBITO E CHIEDI PERDONO A DIO. CON IL TEMPO IL MONDO SI SPEGNE E RESTA SOLO IL SIGNORE.

396) NON CERCARE IL 1° POSTO METTITI UMILMENTE ALL’ULTIMO – PREOCCUPATI DELLE COSE DI DIO E NON DI QUELLE DELLA TERRA (QUESTE ULTIME VANNO FATTE BENE, MA DI ROUTINE) – NON CERCARE DI APPARIRE BENE CON LE PAROLE DI MODO CHE GLI ALTRI ABBIANO UN BUON GIUDIZIO DI TE – NON GIUSTIFICARTI, NON DIFENDERTI – NON CERCARE DI AGGIUSTARE GLI EVENTI NATURALI PER POTERNE USCIRE BEN STIMATO E GLI ALTRI ABBIANO UN BUON GIUDIZIO DI TE – NON PILOTARE GLI INCONTRI O LE FASI DI UN INCONTRO PER POTER ESSERE AL 1° POSTO – NON METTERTI AL CENTRO DELL’ATTENZIONE – NON GIUDICARE PERCHÉ’ IL COMPORTAMENTO DEGLI ALTRI O E’ VOLONTÀ’ DI DIO O E’ VOLUTO DA DIO PER CORREGGERMI, PER LA MIA SALVEZZA, DEVO CHIEDERMI: COSA C’E’ CHE NON VA IN ME CHE IL SIGNORE VUOLE COMUNICARMI ATTRAVERSO QUESTA PERSONA? NON GIUDICARLO, QUINDI, MA RINGRAZIARLO – SE FACCIO IL BENE CON LE MIE FORZE E NON OTTENGO IL CONTRACCAMBIO, GIUDICO LA PERSONA IN ARGOMENTO, IL MIO CUORE SI CARICA DI GIUDIZIO E COMINCIO A GIUDICARE CHIUNQUE. DEVO ESSERE QUELLO CHE SONO IN OGNI CIRCOSTANZA, SOLO COSI’ NON GIUDICHERÒ’ GLI ALTRI. IL SIGNORE MI AMA COSI’ COME SONO.

397) NON STA A NOI GUIDARE GLI ALTRI SULLA VIA DEL BENE. PUO’ UN CIECO GUIDARE UN ALTRO CIECO? TOGLI PRIMA LA TRAVE … QUANDO FACCIAMO DEL BENE CON LE NOSTRE FORZE CI ASPETTIAMO IL CONTRACCAMBIO E SE NON ARRIVA GIUDICHIAMO L’ALTRO. NOI DOBBIAMO ESSERE SOLO DEI BUONI CRISTIANI E FARE, PER IL SIGNORE, NON PER L’ALTRA PERSONA, QUELLO CHE LUI CI COMANDA, L’ATTENZIONE SOLO SUL SIGNORE, NON SULL’ALTRO.

398) 1TM 2,1-15 NON CONCEDO A NESSUNA DONNA DI INSEGNARE, NE’ DI DETTARE LEGGE ALL’UOMO. NON FU ADAMO A ESSERE INGANNATO, MA FU LA DONNA, CHE, INGANNATA SI RESE COLPEVOLE DI TRASGRESSIONE.

399) 27.05.2008 – VEDI MC 12,13-17 DIMINUIRE L’ATTENZIONE SU PERSONE, SU SE STESSO E SU COSE TERRENE FINCHÉ’ NON SI AZZERI E SI SPEGNE, PORLA SUL SIGNORE. PREGARE, ASCOLTARE LA SUA PAROLE E METTERLA IN PRATICA. SE NON LO FAI PENTITI SUBITO, TORNA AL SIGNORE E CHIEDIGLI PERDONO ( RIPETI CON IL CUORE: SIGNORE ABBI PIETÀ’ DI ME PECCATORE ), TUTTO VIENE DA LUI, TU NON HAI MERITI.

400) Qo 8,5-9,10 – COSA E’ CONSIGLIABILE FARE NELLA VITA TERRENA.

SANTO ROSARIO AUDIO    CORONCINE – MEDITAZIONI – NOVENE – PREGHIERE VARIE – COMMENTI AI VANGELI – LITANIE    PREGHIERE PRINCIPALI LIBERE – PREGHIERA DOPO AVER PECCATO – PREGHIERA PER CHIEDERE LA SAPIENZA

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

————————————–

(Le foto eventuali, dei personaggi, sono state prese su Google / Immagini, per cui, anche se le loro azioni sono in sintonia con l’argomento trattato, non necessariamente debbono corrispondere ai personaggi stessi di questo articolo).

Vedi tutti gli articoli del blog: https://brunoliviano.altervista.org/

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *