Vicky Dash, 32enne madre di quattro bambini,

era in auto con suo marito; i due stavano andando a Canterbury (Regno Unito) per fare le compere di Natale, quando videro una ragazza dai capelli rossi sul margine di un ponte.

“Ho chiesto a mio marito cosa stesse facendo”, ha dichiarato Vicky a Kent Live. “Poi ho visto che si avvicinava sempre di più al bordo. Quando mi resi conto ciò che stesse avvenendo, frenai l’auto e corsi da lei”.

Risultati immagini per GOOGLE + Vicky Dash

In quel momento sopraggiunse anche un altro uomo, Tom. Di mezza età e proveniente da Nonington, Tom fermò la sua Golf blu in mezzo alla strada e si piombò sulle donne, abbracciandole. I due salvatori si sono rivolti alla ragazza, che sembrava avere circa 24 anni, parlandole della bellezza della vita e invitandola a non commettere il gesto estremo.

“L’abbiamo abbracciata entrambi”, ha dichiarato Vicky. “Abbiamo iniziato a parlarle, cercando di convincerla e dicendole che non ne valeva la pena”.

“Tom le ha raccontato di aver appena sconfitto un cancro. Come ce l’aveva fatta lui, anche lei avrebbe potuto farcela. Ma lei non rispondeva”, ha aggiunto la donna, “provava a svincolarsi e ad avvicinarsi al bordo del ponte, mentre le dicevamo ‘no, no!’ “.

Nick, il marito della donna, telefonò al più vicino distretto di polizia. In attesa dell’arrivo degli agenti, Vicky e Tom mantennero quell’abbraccio salvifico per più di un’ora, terrorizzati dall’idea che la minima debolezza avrebbe potuto significare la morte di quella ragazza.

All’arrivo della polizia, la giovane donna ha riconosciuto uno degli agenti ed è scoppiata a piangere, mentre Vicky, Tom e Nick la tiravano lontana dal bordo del ponte.

Vicky ha detto che quanto avvenuto l’ha scossa molto. “Non è passato un solo giorno”, ha aggiunto “in cui io non abbia pensato a lei”.

—————————————–

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

(Le foto dei personaggi sono state prese su Google/Immagini, per cui, anche se le loro azioni sono in sintonia con l’argomento trattato, non necessariamente debbono corrispondere ai personaggi stessi di questo articolo).

————————————–

Vedi tutti gli articoli del blog: http://brunoliviano.altervista.org/

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *