“Alcuni farisei si avvicinarono e, per metterlo alla prova, domandavano a Gesù se è lecito a un marito ripudiare la propria moglie” (cfr Mt 19, 3-12).

Risultati immagini per ripudiare la moglieIn un mondo dove le cose rotte si buttano,

Risultati immagini per discaricanon si aggiustano. In un mondo dove decidono le emozioni e non le libertà.

Risultati immagini per emozioniIn un mondo dove i piatti di plastica

Risultati immagini per piatti di plastica sono più comodi di quelli di porcellana

Risultati immagini per tavola piatti di porcellanaperché possono essere buttati senza fare la fatica di lavarli.

In questo mondo la parola del  questo Vangelo suona come fuori luogo: “Per la durezza del vostro cuore egli scrisse per voi questa norma. (…) Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto». ”

Risultati immagini per matrimonioNon nascondo che a volte la nostra vita è imprevedibile e non sappiamo mai che fine fanno i nostri sogni, ma almeno  desiderare di amare qualcuno per sempre dovrebbe essere l’alfabeto base di ogni cristiano;

Risultati immagini per ti amerò per sempre al di là di quello che poi ci capita e magari ci costringe a rotte diverse da quelle che avevamo immaginato anche contro la nostra volontà.

Risultati immagini per fallimento nel matrimonioMa partire fin dall’inizio con l’idea che il “per sempre” sia qualcosa di non vivibile, significa accontentarsi di un amore che non ci unisce ma al massimo ci usa, con le inevitabili conseguenze.

Risultati immagini per matrimonio routineIn fin dei conti l’adulterio, prima di essere un tradimento dell’altro, è innanzitutto il mio fallimento come uomo o come donna.

Risultati immagini per matrimonio routine E per quanto a volte “ci si vanti di ciò per cui ci si dovrebbe vergognarsi”, certi modi di vivere vanno bene per le chiacchiere tra gli amici al Bar,

Risultati immagini per chiacchiere amici al barma non a rendere felici le persone. (commento al Vangelo di don Luigi Maria Epicoco)

Risultati immagini per famiglie felici

————————————–

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

(Le foto dei personaggi, di questo racconto, sono state prese su Google/Immagini, per cui non corrispondono ai personaggi stessi di questo articolo).

————————————–

Vedi tutti gli articoli del blog: http://brunoliviano.altervista.org/

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00