(Esercizi spirituali)* da 158 a 160 – Quinto giorno: contemplazione sulla partenza di Cristo e sul suo battesimo

[158] Quinto giorno. Contemplazione sulla partenza di Cristo nostro Signore da Nazareth per il fiume Giordano, e sul suo battesimo [273].

Risultati immagini[159] Prima nota. Questa contemplazione si farà la prima volta a mezzanotte, poi un’altra volta al mattino; della stessa contemplazione si faranno due ripetizioni, all’ora della messa e all’ora dei vespri, e si farà l’applicazione dei cinque sensi prima della cena. Ciascuno di questi cinque esercizi si comincerà con la solita preghiera preparatoria e i tre preludi com’è indicato nella contemplazione dell’Incarnazione [102] e in quella della Natività [111]; e si concluderà con i tre colloqui della meditazione dei
tre tipi di uomini [147], o secondo la nota che segue a questa meditazione [157].
[160] Seconda nota. L’esame particolare, dopo il pranzo e dopo la cena, si farà sulle mancanze e le negligenze relative agli esercizi e alle addizioni di questo giorno. Lo stesso vale per i giorni seguenti.

————————————–

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

————————————–

Vedi tutti gli articoli del blog: http://brunoliviano.altervista.org/

 

 

Lascia una risposta