Le differenze uomo-donna mirabilmente rappresentate da un brillante pastore, scrittore, motivational speaker, musicista americano, Mark Gungor.

Una delle sue “specialità” consiste proprio nell’aiutare le giovani coppie a migliorare la loro relazione. Fin qui la parte seria. Ora godiamoci questo spasso!

E in ogni caso no, non ci possiamo andare anche noi nella scatola del niente!

Per vedere il video, fatto in modo simpatico, delle differenze tra il cervello uomo e quello della donna clicca qui

Tuttavia il Signore, nelle Sacre Scritture, ci ricorda alcune cose sull’uomo e sulla donna.

Siracide 25,19 Come una salita sabbiosa per i piedi di un vecchio, tale la donna linguacciuta per un uomo pacifico.

Siracide 36,22 La bellezza di una donna allieta il volto; e sorpassa ogni desiderio dell’uomo;

Siracide 42,14 Meglio la cattiveria di un uomo che la bontà di una donna, una donna che porta vergogna fino allo scherno.

1 Corinzi 7,16 E che sai tu, donna, se salverai il marito? O che ne sai tu, uomo, se salverai la moglie?

1 Corinzi 11,3 Voglio però che sappiate che di ogni uomo il capo è Cristo, e capo della donna è l’uomo, e capo di Cristo è Dio.

1 Corinzi 11,8-9.11-12 E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo. Tuttavia, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo è senza la donna; come infatti la donna deriva dall’uomo, così l’uomo ha vita dalla donna; tutto poi proviene da Dio.

Galati 3,28 Non c’è più giudeo né greco; non c’è più schiavo né libero; non c’è più uomo né donna, poiché tutti voi siete uno in Cristo Gesù.

Efesini 5,31 Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua donna e i due formeranno una carne sola.

1 Timoteo 2,12 Non concedo a nessuna donna di insegnare, né di dettare legge all’uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo.

Il Signore parla al cuore di ciascuno di noi, ascoltarlo significa valutare bene le situazioni in cui ci troviamo e, se lo desideriamo, viverle nella sua volontà, non dimentichiamo ciò che ci disse nel Vangelo di Giovanni…

—————————————–

Dal Vangelo di Giovanni 15,5: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto, sempre se lo desideriamo.

(Le foto dei personaggi sono state prese su Google/Immagini, per cui, anche se le loro azioni sono in sintonia con l’argomento trattato, non necessariamente debbono corrispondere ai personaggi stessi di questo articolo).

————————————–

Vedi tutti gli articoli del blog: http://brunoliviano.altervista.org/

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00