Tratto dalla Bibbia di Gerusalemme: Genesi 2,20-24

20Così l’uomo impose nomi a tutto il bestiame, a tutti gli uccelli del cielo e a tutti gli animali selvatici, ma per l’uomo, non trovò un aiuto che gli corrispondesse.
 
21Allora il Signore Dio fece scendere un torpore sull’uomo, che si addormentò;
gli tolse una delle costole e richiuse la carne al suo posto. 22Il Signore Dio formò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo. 

23Allora l’uomo disse: «Questa volta è osso dalle mie ossa, carne dalla mia carne. La si chiamerà donna, perché dall’uomo è stata tolta».

24Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie, e i due saranno un’unica carne.

Dio, quindi, crea anche la donna, per darla in aiuto all’uomo, e la crea con una parte dell’uomo.

Quindi, né l’uomo né la donna si sono creati da se e nemmeno li ha creati altre forze umane, per cui, l’uomo, con le proprie forze, fin’ora, non è stato artefice di niente. Tutto è stato donato da Dio.

Si sente dire che proveniamo dalle scimmie e ci siamo evoluti con il passare dei secoli, è falso, l’origine dell’uomo e della donna è questo e apparteniamo a Dio, non a noi stessi.

Una normale famiglia, come tante che oggi popolano il mondo, come la mia, la tua, come quelle che si sono create nel passato o si creeranno nel futuro, dove Adamo rappresenta l’uomo di tutte le generazioni ed Eva le donne. Erano delle normali persone, proprio come me e te, a differenza che questa aveva avuto il privilegio di essere collocate in Paradiso.

Loro, vivendo in Paradiso, erano circondati da un ambiente favorevole alla serenità e alla pace, non c’erano bollette della luce o del gas da pagare, non erano tenuti a pagare il condominio, non andavano a lavorare, assenza di traffico, smog e quant’altro sono soggette le famiglie attuali.

———————————-

Gesù ci disse: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 
Perciò non dimentichiamo di chiedere il suo aiuto se scegliamo di seguirlo.
                                       —————————————
  (Le foto dei personaggi, di questo racconto, sono state prese su Google/Immagini, non corrispondono, quindi, ai personaggi stessi di quanto esposto).

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00