Vivendo nell’ombra di chi ci ha dominati, ovvero di chi ci siamo messi sotto il loro dominio per via delle nostre passioni, ne consegue che cerchiamo di piacere loro per essere annoverati nella cerchia di quelli che “contano”, sottomettendoci, anche se fino a un “certo punto”, alle loro idee, ai loro capricci a ciò che viene loro in mente, relativamente alla passione che ci ha sedotto, per cui San Paolo ci dice:

 Lettere Paoline – Romani  Rm 8,8  

Quelli che si lasciano dominare dalla carne non possono piacere a Dio.

 Per carne si intende le passioni e le cose materiali che, se usate male, sono la conseguenza della sottomissione agli altri, sono le cose buone, tramutate in trappole da Satana per allontanarci da Dio. In che senso? 
Con la tentazione ci fa sembrare bianco ciò che è rosso, ossia ci fa dare un significato diverso al creato da quello che effettivamente rappresenta per trarre in inganno chi ne fa uso.
E allora? 

Occorre il discernimento che Dio dà a coloro che lo chiedono con cuore sincero per poter capire ciò che è giusto da ciò che è sbagliato, se siamo sulla via che conduce a Lui o su quella che conduce a Satana. 

 Lettere Paoline – Romani  Rm 8,8  

Quelli che si lasciano dominare dalla carne non possono piacere a Dio.

  

Gesù ci disse: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 
Perciò non dimentichiamo di chiedere il suo aiuto se scegliamo di seguirlo.
 (Le foto dei personaggi, di questo racconto, sono state prese su Google/Immagini).

 

 

 

 

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00