C’era una volta un ragazzo nato con una grave malattia … Una malattia di cui non si conosceva la cura … Aveva 17 anni, ma poteva morire in qualsiasi momento … Visse sempre in casa sua, con l’assistenza di sua madre …
Stanco di stare in casa, decise di uscire almeno una volta … Chiese il permesso a sua madre. Lei accettò.
Camminando nel suo quartiere vide diversi negozi. Passando per uno di musica

notò la presenza di una tenera ragazza della sua età,

fu amore a prima vista.

Aprì la porta ed entrò guardando nient’altro che; la ragazza. Avvicinandosi poco a poco, arrivò al bancone dove c’era la ragazza.

 Lei lo guardò e gli disse sorridente:  “Posso aiutarti?”
Nel frattempo egli pensava che era il sorriso più bello che avesse mai visto nella sua vita. Nello stesso istante sentì il desiderio di baciarla.
Balbettando le disse: “Si, eeehhhmmm, uuuhhh … mi; piacerebbe comprare un CD”.

Senza pensarci, prese il primo ; che vide e le ; diede i soldi.

Vuoi che te lo impacchetti?” – Chiese la ragazza sorridendo di nuovo.
Egli rispose di si annuendo;
lei andò nel magazzino, tornò con il pacchetto e glielo consegnò.

Lui lo prese ed uscì dal negozio. Tornò a casa e da quel giorno in poi andò al negozio ogni giorno per comprare un cd. Faceva fare il pacchetto sempre alla ragazza e poi tornava a casa per riporlo nell’armadio.

Egli era molto timido per invitarla ad uscire e nonostante provasse non ci riusciva.

 Sua madre si interessò alla situazione e lo spronò a tentare,
così egli, il giorno seguente, armatosi di coraggio, si diresse al negozio. Come tutti i giorni comprò un altro cd e come sempre lei gli fece una confezione. ; Lui prese il cd e, in un momento in cui la ragazza era distratta, dopo averlo scritto, posò rapidamente un foglietto con il telefono sul bancone; dopodiché uscì di corsa dal negozio.
Driiiiin !!!
Sua madre rispose al telefono: “Pronto?”,  era la ragazza che chiedeva di suo figlio;
la madre afflitta cominciò a piangere mentre diceva: Non lo sai?… è morto ieri”. (foto generica, non riferita al ragazzo del racconto)

 Ci fu un silenzio prolungato interrotto dai lamenti della madre.
 Più tardi la madre entrò nella stanza del figlio per ricordarlo. Decise di iniziare dal guardare tra la sua roba. 
Aprì l’armadio. Con sorpresa si trovò di fronte ad una montagna di cd impacchettati. Non ce ne era nemmeno uno aperto.

 Le procurò una curiosità vederne tanti che non resistette: ne prese 1 si sedette sul letto per guardarlo; facendo ciò, un biglietto uscì dal pacchettino di plastica.. ; La madre lo raccolse per leggerlo, diceva:
“Ciao!!!Sei bellissimo! Ti andrebbe di uscire con me?? TVB … Sofia.”
La madre emozionata ne aprì altri e trovò altri bigliettini: tutti dicevano la stessa cosa.
Questa è la vita, non aspettare troppo per comunicare, a qualcuno, i tuoi amorevoli sentimenti. Dillo oggi stesso. Domani potrebbe essere troppo tardi.

Il messaggio è stato scritto per far riflettere, poco a poco, così da poter cambiare il mondo e far si che venga l’amore dove regna l’indifferenza, la paura, il distacco, la freddezza, l’odio, …

Pro 10,12 (Dal libro dei proverbi) L’odio suscita litigi, l’amore ricopre ogni colpa.
Rm 12,10 (Dalla lettera ai romani di San Paolo apostolo) amatevi gli uni gli altri con affetto fraterno, gareggiate nello stimarvi a vicenda.
Mt 18,33 ( Dal Vangelo secondo Matteo) Non dovevi anche tu aver pietà del tuo compagno, così come io ho avuto pietà di te?».
Gv 13,34 (Dal Vangelo secondo Giovanni) Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri. Come io ho amato voi, così amatevi anche voi gli uni gli altri.

Gesù ci disse: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

(Le foto dei personaggi, di questo racconto, sono state prese su Google/Immagini, per cui non corrispondono ai personaggi stessi di questa storia).

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00