Assodato che se c’è stato il matrimonio è stata cosa buona, ora vediamo come conservarlo:
Insieme ai due coniugi, nel mondo, attualmente, ci sono circa sette miliardi di persone, quelle che sono vissute nel passato e quelle che verranno in futuro non lo sappiamo, però una cosa sappiamo che non ce ne sono, non ci sono state e non ce ne saranno due uguali, ogni essere umano è diverso dall’altro per fisionomia, per carattere, per tendenza, per passato vissuto, per eventuali traumi passati e per tutto ciò che ci possa essere di paragone tra loro, coniugi compresi.
Ora, questi esseri umani e quindi i due coniugi, sono venuti alla luce con la colpa del peccato originale, tolta poi con il battesimo, ma è restato in loro la spinta al male, praticamente tutta l’umanità, compreso gli sposi, vive la propria vita con la spinta al male e, o bisogna domarla, oppure viverci e praticare il male.

Genesi 6,5

Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male.
Però non dimentichiamo mai che …

Gesù ci disse: Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. 

… e non dimentichiamo nemmeno di chiedere il suo aiuto.

(Le foto dei personaggi, di questo racconto, sono state prese su Google/Immagini, per cui non corrispondono ai personaggi stessi di questa storia).

Categories:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazioni su questo sito

Questo può essere un buon posto per presentare te stesso ed il tuo sito o per includere alcuni crediti.

Come trovarci

Indirizzo
P.zza Duomo 123
20100 Milano (MI)

Orari
Lunedì—Venerdì: 09:00–17:00
Sabato e Domenica: 11:00–15:00